Connect with us

MUSICA

‘Tutto tua madre’, il dramma di J-Ax nel nuovo singolo (Video)

TvM@g.it

Published

on

E’ uscito oggi su You Tube il video del nuovo singolo di J-Ax, il primo dopo l’addio a Fedez e al progetto ‘Comunisti col Rolex’.

Il brano si intitola “Tutto tua madre”  dedicato a suo figlio Nicolas e a tutte quelle coppie che non riescono ad avere un figlio naturalmente. Il brano è stato presentato nei giorni scorsi dallo stesso rapper con un lungo post su Instagram.

Il rapper ha 46 anni e nel 2017 è diventato genitore per la prima volta, dopo aver attraversato un momento molto delicato, dovuto alle difficoltà della moglie di portare a termine una gravidanza, come ha raccontato ai suoi fans sui social network.

Il testo di “Tutto tua madre” è il racconto dell’esperienza vissuta da J-Ax – il cui vero nome è Alessandro Aleotti – e sua moglie Elaina. Racconta del dolore dell’aborto e delle cure mediche a cui si sono sottoposti, senza trascurare la curiosità morbosa di amici e parenti che chiedevano quando avrebbero allargato la famiglia, le cure, la rabbia e la felicità esplosa una volta che è nato. 

«Ho voluto scrivere un pezzo per le persone che vivono il dramma di voler creare una nuova vita, senza riuscirci, situazione in cui per qualche anno mi sono trovato anch’io. In Italia siamo in tantissimi, ma per qualcuno siamo troppi. Dovremmo essere zero». Con queste parole J-Ax spiega perché ha voluto mettere in piazza un momento di vita così intimo, che riguarda tante altre coppie.

MUSICA

Mark Knopfler, «sono autodidatta e suono come un idraulico»  

TvM@g.it

Published

on

 

Il chitarrista si confessa a Cesena. Ed il 16 novembre esce il suo ultimo album

 

CESENA.  Il suo stile inconfondibile e i suoi riff funambolici fanno storia da oltre 40 anni. Eppure lui, Mark Knopfler, anima e fondatore dei Dire Straits lasciati per intraprendere la carriera solista a metà degli anni Novanta, con disarmante naturalezza, afferma di suonare la chitarra “come un idraulico”.

“Sono un autodidatta e facevo un po’ di tutto – racconta Knopfler a Cesena, ospite internazionale di Imaginaction, Festival del videoclip, giunto alla seconda edizione -. Ho imparato a muovere le dita sulle corde nei club folk: mi esibivo con la chitarra acustica perché non potevo permettermi un amplificatore per quella elettrica. Se sbaglio, sappiate che non ho mai preso lezioni: anzi, a vedermi un insegnante di chitarra scapperebbe inorridito”.

Racconta tra il serio e il faceto al folto pubblico ipnotizzato dai suoi racconti.

Ma la musica, aggiunge convinto l’artista inglese, “come ogni musicista degno di questo nome sa, è infinita, continua, universale”. In un’intervista Sting raccontò che in “Money For Nothing” Knopfler, alla ricerca del suo suono unico e particolare, alzò al massimo gli alti della chitarra e abbassò al minimo i bassi.

“Ma no, non è vero. Forse era ubriaco, ma non dite che l’ho detto”, ride Mark e rimane il dubbio su chi dei due non sia stato sincero. Nella sua visione non elitaria, i generi si mischiano, gli strumenti si fondono.

“Suono spesso con ragazzi che suonano il violino o il flauto: arrivo io con un bel pezzo di chitarra e la cosa non mi disturba affatto. L’elettronica? Non mi preoccupa il futuro dell’acustico. Vedo ancora molti giovani interessati. E per la chitarra vedo un futuro radioso. Non per me, ma per la chitarra sì”.

Il passaggio in Italia di Knopfler (“Oh l’Italia! Io amo l’Italia, amo tutto quello che riguarda l’Italia. Mi piace il Nord, il Sud, il Centro, la Sicilia, il vino, il cibo… e ovviamente mi piacciono le motociclette”) è anche l’occasione per presentare il suo nuovo disco, il nono da solista, Down the road wherever (British Grove, distribuzione Universal/Polydor), in uscita il 16 novembre: 14 brani ispirati a temi e momenti diversi, compresi gli inizi a Deptford con i Dire Straits.

 

In 40 anni di musica, Knopfler ha avuto voglia di spaziare, sperimentare, di dedicarsi anche ad altro (ha prodotto altri artisti, ha scritto colonne sonore, tra cui l’indimenticabile Local Hero) che non fosse la sua carriera solista e prima ancora quella con i Dire Straits. “Ho fatto tantissime cose per avere una vita più interessante. A volte ti trovi incastrato nelle serate, negli spettacoli, mentre io volevo allargare i miei orizzonti. Devo confessare, però, che ho sempre pensato di non riuscire, ho sempre dubbi”.

 

 

Continue Reading

MUSICA

X Factor, la rivolta del web per l’esclusione di Asia Argento

TvM@g.it

Published

on

Fuori Asia Argento e dentro Lodo Guenzi de Lo Stato sociale. X Factor Italia ha fatto la sua scelta, pare su pressioni di X Factor Usa, dove l’attenzione su Asia è ancora forte ed in parte influenzata dalle grossi lobbies di Hollywood.

Sul Web, però, qui in Italia la scelta non sembra essere piaciuta nè digerita da tanti affezionati del programma.

Far fuori Asia Argento per molti significherà cambiare canale e scegliere altro.

Tra gli aggettivi più utilizzati c’è «imbarazzanti» riferito ai componenti dellla produzione del programma.

Altra riflessione è quella che ormai la gara non ha più il centro dell’attenzione sovrastata dalle logiche che hanno influenzato la scelta del nuovo giudice.

Critiche anche dal gruppo “Asia Argento Fan page” che a sua volta aveva criticato la scelta in modo aspro: «Complimenti a #LodoGuenzi per la coerenza e soprattutto per essersi fatto COMPRARE da @XFactor_Italia.  @AsiaArgento sei e resti il giudice migliore di tutte le edizioni di #XF12”

Qualcuno però fa notare che denigrare o insultare Lodo non ha molto senso.

Alla fine dei conti il sentimento dominante è bene espresso da Luigi. «Guardare XFactor senza @AsiaArgento é come guardare la Formula 1 senza la @ScuderiaFerrari. Siete riusciti a rovinare una delle poche trasmissioni per cui vale la pena avere sky»

Andrea, invece, prova ad andare più in profondità: «Triste, molto triste. Intanto perché, se proprio dovevate sostituire Asia, dovevate prendere un’altra donna. E poi perché Asia è stata condannata senza motivo, per le accuse non provate di chi cercava pubblicità. Ho perso entusiasmo».

Dello stesso tenore Francesco: «mi dispiace, avete avuto un comportamento pessimo con @AsiaArgento, siete stati tribunale giudice e giuria. Molto male, il garantismo e la verità hanno il loro tempo e percorso, così si fa gossip e basta, per quanto possa valere poco ma 1 spettatore in meno».

Difficile tra le centinaia di commenti su Twitter trovarne uno dalla parte della produzione.  

Forse la storia di Asia Argento in Italia ha assunto sfumature,contorni e dettagli diversi da quelli che ha invece negli Usa.

Complice, probabilmente, anche la recentissima intervista di Giletti a La7 dove Asia è uscita sostanzialmente vincente anche se non mancano zone grige anche nel suo racconto.

 

 

LEGGI ANCHE

TAPIRO AD ASIA ARGENTO: LA VITA E’ INGIUSTA

ASIA ARGENTO: SONO IO LA VITTIMA RIDATEMI X FACTOR

L’INTERVISTA (IN LACRIME) DI ASIA

JIMMY BENNET: ASIA MI HA VIOLENTATO

 

  

Continue Reading

MUSICA

Raffaella Carrà premiata e osannata in Spagna, «in Italia sono una Milite ignota»  

TvM@g.it

Published

on

Il mito di Raffaella Carrà premiato e osannato in Spagna con una onorificenza che si concede a pochissime personalità illustri.

Si tratta del riconoscimento come  «dama al orden del merito civil» una vero privilegio a  Madrid.

In Italia, invece, sembra non esserci molto spazio per la Raffa nè in tv nè tra le benemerenze.

Per i suoi 75 anni l’hanno celebrata su El Pais chiamandola “Raffaella il mito”

Schiva e a tratti imbarazzata, Raffaella Pelloni (vero nome)  racconta oggi al Corriere della Sera in un’intervista il suo grande successo in terra di Spagna che dura dal 1976 dopo la morte del dittatore Francisco Franco.

«Era il 6 gennaio, una notte incredibile che non dimenticherò», dice Raffaella Carrà, «faceva freddissimo. Ero in albergo. Facciamo qualcosa, ho detto al gruppo dei miei collaboratori. Usciamo a cercare un posto aperto nella Gran Via. Lei non hai idea: era notte fonda. Uno spettacolo incredibile, tutti i bar pieni, tavoli fuori presi d’assalto, strada invasa di gente. Con un incredibile voglia di vivere. Cantavano e festeggiavano l’ingresso della democrazia e la gioia di poter dire finalmente basta»

Con la svolta democratica Raffaella Carrà diventa un vero e proprio mito grazie alla Tv e con la prima trasmissione in quattro puntate da un’ora ciascuna intitolata “La hora de Raffaella”  prodotta dalla casa discografica CBS.

Da allora molti altri programmi per la regina del Tuca Tuca che entra nelle case degli Spagnoli e diventa una di famiglia.

Poi la prima onorificenza il Lazo.

«Mi fu data ai tempi del governo di Felipe Gonzales, mentre era re Juan Carlos. La massima onorificenza riservata alle donne per aver favorito nella mia trasmissioni la conoscenza della Spagna e dell’Italia fuori dagli stereotipi».

Raffaella Carrà icona di libertà?

«Icona di libertà è quello  che mi hanno detto. Ecco i complimenti mi imbarazzano. Forse solo il simbolo di una felicità che può anche essere effimera. Il bello della leggerezza, diciamo così»

Continua la storia di un legame infinito e di un grande amore reciproco che va oltre la stima.

«Mi hanno adottata», continua Raffaella, «io in Spagna mi sento a casa. Due anni fa mi hanno anche affidato la conduzione di un programma per i 60 anni della loro televisione. A chiunque dei nostri l’avessimo affidata, mi hanno detto, si sarebbero scannati tra loro. Su di te tutti d’accordo».

In Spagna la onorano e in Italia? Quante onorificenze?

«Nessuna. In Italia io sono una Milite ignota. Ma guardi che non chiedo nulla»

Continue Reading

MUSICA

XFactor, 7 indizi che Asia Argento resterà giudice

TvM@g.it

Published

on

Per il momento non c’è nulla di ufficiale ma ci sono una serie di indizi che lasciano presagire la permanenza di Asia Argento ad X Factor, anche dopo le audizioni già registrate la scorsa estate.

 

  1. Il pubblico la vuole, basta leggere le migliaia e migliaia di messaggi on line e di questo la produzione non potrà non tenerne conto.
  2. Anche i colleghi giudici la vogliono ancora accanto a loro. Lo hanno detto fin da subito. Fedez nel corso dell’intervista da Maurizio Costanzo ha parlato anche di un lavoro degli autori per «muoversi in questo senso» (la sua permanenza).
  3. Messaggi d’amore sono stati inviati da Asia Argento ad XFactor nel corso della sua intervista al Daily Mail: «quel programma mi ha salvato la vita», ha detto l’attrice romana, ricordando di essere andata al lavoro il giorno dopo il suicidio del suo compagno. Se è vero che l’addio è arrivato anche su sua richiesta pare che ci siano ampi margini per ritornare indietro, lì in quello studio che l’ha salvata, a fare una cosa che ama.
  4. Domenica sera Asia Argento parteciperà a ‘Non è l’Arena’ di Massimo Giletti su LA7 (la conferma è arrivata proprio ieri) e lì darà la sua definitiva versione dei fatti dove pare confermerà che è stata lei quella aggredita da Bennet. Un’operazione che potrà far salire nuovamente le sue quotazioni.
  5. XFactor non ha ancora annunciato il sostituto di Asia Argento forse perchè spera in un ripescaggio dell’ultim’ora.
  6. Ufficialmente la produzione ha detto di aver deciso la sostituzione del giudice Asia Argento per tutelare i cantanti (e dunque non per le accuse mosse nei suoi confronti): il rischio era che si parlasse solo dei ‘guai’ di Asia e non di musica. Ma da settimane non si fa che invocare il suo ritorno e non pare che i musicisti a lei assegnati potrebbero essere svantaggiati al televoto. Anzi, a questo punto potrebbero essere proprio favoriti.
  7. La trasmissione sta mandando on line i promo con Asia e sotto è un tripudio di commenti. Tutti, veramente tutti, chiedono la stessa cosa: #save Asia.  

Ne riportiamo una serie (senza scartare quelli negativi, che non ci sono)

Asia è X-Factor! Nessuno può sostituirla. Asia deve restare

la miglior giudice di sempre, smettere anche io di guardare x factor

@asiaargento non lo guardo più senza te

Per la prima volta non guarderò x factor se lei non c’è in forma di protesta.

Asia sei stata una bella e positiva scoperta… torna torna aaaaa

Mettete da parte le accuse ..la verità ancora deve venire fuori e chissà se verrà mai fuori.. lasciate Asia al suo posto di giudice.

Sei un giudice spettacolare

Mi aggrego a coloro che si perderanno questa stagione se la produzione non conferma la presenza di Asia Argento

Lasciate Asia! Non ce ne frega niente di quello che ha fatto! È un’ottima giudice, perdereste un sacco di ascolti senza di lei! Tutti la amiamo, fatela rimanere!

Asia rimani non ho mai guardato xfactor senza di te

Asia è il giudice migliore passato li a xfactor… Rendetevene conto!

Penso che Asia sia una bella scoperta per il programma, per me ci sa fare e non mi importa Delle accuse perché sono tutte da dimostrare. È la sua parola contro quella di un altro. Con il programma non c’entra nulla

Ma come fate a mandarla via, lasciatela li per una volta che avete preso 4 giudici su 4 da paura…

Continue Reading

MUSICA

X Factor, Alessandro Gassmann: «mio figlio Leo è andato ai provini di nascosto»

TvM@g.it

Published

on

«Mio figlio Leo non mi aveva detto niente Non sapevo che avrebbe partecipato a X Factor».

Così Alessandro Gassman in un’ intervista a Renato Franco su ‘Il Corriere della Sera’ racconta della nuova avventura del figlio.

«Si è presentato da me con la faccia di chi doveva dirmi qualcosa. Gli ho chiesto se aveva messo incinta qualcuna, se aveva menato qualcuno, se aveva una brutta malattia. A quel punto mi ha detto che aveva passato i provini dei giudici. La sua missione, lui lo sa, è finire l’università, però sono contento. E’ un bravo ragazzo, non fa il saccente, educato e per bene. Sono orgoglioso di lui».

Ieri l’attore romano era a Capri per presentare il ritorno de ‘I bastardi di Pizzofalcone’: la seconda stagione di sei puntate della serie di Raiuno partirà lunedì 8 ottobre.

Nell’intervista Gassmann parla anche dello stato di salute della fiction italiana:

«Ci manca un linguaggio universale come l’inglese. Anche se ci sono prodotti come Gomorra e Suburra che sono stati comunque in grado di arrivare anche fuori dai nostri confini. Trovo che per i mezzi irrisori che abbiamo riusciamo a fare cose eccezionali, a vincere premi internazionali e a realizzare prodotti di qualità».

 

LEGGI ANCHE

 

X FACTOR: ASIA ARGENTO E’ FUORI. FEDEZ: CLOACA MASSIMA

QUANTO GUADAGNANO I GIUDICI DEI REALITY

X FACTOR: FEDEZ FA INTENDERE RITORNO DI ASIA ARGENTO

 

 

Continue Reading
Advertisement

parliamo di

Facebook

Advertisement

PIU' LETTI

Copyright © 2018 - TvM@g.it è un blog che si occupa di televisione, cinema, spettacolo, costume, gossip, fenomeni social. Per scriverci: segnalazioni@tvmag.it

error: Ci spiace, non è possibile copiare